rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Altri Sport

Lucci si ritira dalla Dakar: 'Contento così, penso già all'edizione 2023'

Il centauro castiglionese nel giorno in cui ricorre il 17essimo anniversario della scomparsa di Fabrizio Meoni parla del ritiro dalla Dakar dopo una prima parte di gara vissuta tra i protagonisti

'Grazie a tutti per i messaggi e scusate se non vi ho risposto ma ieri avevo bisogno di stare un po’ con me'. Inizia così il post con il quale Paolo Lucci saluta i propri tifosi, amici, quanti lo hanno accompagnato in questa Dakar vissuta da rookie. Un nome che si è fatto largo nel panorama del rally quello del giovane castiglionese e non solo per condividere i natali con quel Fabrizio Meoni di cui proprio oggi ricorre il 17esimo annoversario della scomparsa.

Lucci aveva iniziato come ogni debuttante (rookie) la sua avventura. Atteggiamento guardingo, massima attenzione e capire fin dove potersi spingere. I mezzi e le qualità del centauro aretino sono venuti fuori a suon di risultati che lo hanno portato tra i primi tre rookie di questa Dakar fino all'ottava tappa, diventando anche il miglior italiano nella generale. Poi la rottura del motore e l'incertezza se usare o meno il 'jolly' per ripartire. Nel suo messaggio traspare l'amarezza per il guasto, ma anche il ringraziamento al team e a chi lo ha seguito anche da casa, dando appuntamento alla Dakar 2023.

'La moto non è arrivata e se tutto va bene arriverà stanotte, il che vuol dire che mi rimarrebbero forse due tappe e mi dispiace per chi avrebbe voluto che io ripartissi ma stasera tornerò a casa - scrive Paolo Lucci sulla sua pagina Facebook - Non è una per una questione di voglia o motivazione e io adesso sono contento cosìHo attraversato posti pazzeschi e vissuto emozioni indelebili in queste due settimane...eravamo partiti solo per finirla questa prima Dakar e ci siamo ritrovati a lottare per con i primi 20 al mondo...oltre a questo la cosa per me più importante è stata e sarà sempre la mia crescita, lo scoprire nuovi punti deboli su cui lavorare e adesso credo che continuando a percorrere insieme questa strada potremmo arrivare lontanoSpero che anche voi vi siate divertiti da casa, mi dispiace che sia finita così soprattutto per il Team Solarys Racing e tutto il loro incredibile lavoro, ma queste le gare sono anche questoPosso dirvi che non sono mai stato così motivato e adesso la mia mente, il mio spirito sono già un anno avantiStesso posto, stessa gara. #dakar2023
Vi voglio bene, Paolo'.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lucci si ritira dalla Dakar: 'Contento così, penso già all'edizione 2023'

ArezzoNotizie è in caricamento