rotate-mobile
social Castiglion Fiorentino

"Sputa il rospo", così l'ordine degli infermieri "arruola" lo chef Cannavacciuolo per un progetto sulle manovre salvavita

"In Italia ci sono più di 80mila episodi di soffocamento da corpo estraneo ogni anno. Nella maggior parte dei casi l’ostruzione è di tipo alimentare e per questo vorremmo realizzare uno spot proprio con la partecipazione dello chef Cannavacciuolo"

La messa in onda della puntata di Masterchef girata in Valdichiana è l’occasione giusta  per annunciare che l’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Arezzo ha presentato allo chef Antonino Cannavacciuolo, che è uno dei tre giudici del talent culinario di Sky, il progetto #Sputailrospo.

"Il nostro intento con questa iniziativa – spiega il presidente Opi di Arezzo Giovanni Grasso -, è quello di sensibilizzare la popolazione alla formazione delle manovre salvavita per rimuove le ostruzioni delle vie aeree nel bambino e nell’adulto. Viene stimato che in Italia vi siano più di 80.000 episodi di soffocamento ogni anno e più di 1000 ospedalizzazioni l’anno per soffocamento da corpo estraneo. Nella maggior parte dei casi l’ostruzione è di tipo alimentare e per questo vorremmo realizzare uno spot proprio con la partecipazione dello chef Cannavacciuolo. Grazie alla collaborazione del sindaco di Castiglion Fiorentino Mario Agnelli abbiamo potuto incontrare Antonino Cannavacciuolo e consegnargli il disegno realizzato dalla collega Giovanna Degni con lo storyboard dello spot. Lo Chef ha apprezzato l’iniziativa e ci auguriamo che la sua presenza nello spot che abbiamo ideato si possa concretizzare", conclude il presidente dell’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Arezzo Giovanni Grasso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sputa il rospo", così l'ordine degli infermieri "arruola" lo chef Cannavacciuolo per un progetto sulle manovre salvavita

ArezzoNotizie è in caricamento