rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Politica

Illuminazione ridotta, Bardelli: "Serve la luce per restituire sicurezza"

il consigliere comunale chiede di tornare a illuminare le strade cittadine come prima della crisi energetica

“Penso sia giusto e corretto che l’amministrazione comunale faccia un passo indietro e ripristini l’illuminazione pubblica come dovrebbe essere". Così il consigliere comunale Roberto Bardelli interviene sulla dibattuta questione dell'illuminazione pubblica. In seguito alla crisi energetica, il Comune ha accorciato l'orario di accensione (spegnimento anticipato e accensione ritardata) dei lampioni. Una decisione che ha scatenato polemiche.

"Ho compreso le buone intenzioni della Giunta, dettate dall’esigenza di risparmiare in un momento storico molto difficile - afferma Bardelli -, ma ridurre al buio intere zone della città diventa un serio problema di sicurezza stradale e personale.  In merito alla prima, sono soprattutto pedoni e ciclisti a rischiare l’incolumità, con i soli fari delle autovetture che non bastano a garantire una piena visione oculare. Sulla seconda, non può essere esclusa, approfittando dell’oscurità, l’eventualità di aggressioni, scippi o anche rapine in abitazioni o attività economiche. La luce restituisce sicurezza e tranquillità, sarà pure una mera reazione psicologica ma quando viene a mancare tutto diventa più inquietante e pericoloso. Dunque, basta posticipi serali e anticipi notturni, non è la serie A. Ma sentendo i cittadini è una misura necessaria e di buon senso”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Illuminazione ridotta, Bardelli: "Serve la luce per restituire sicurezza"

ArezzoNotizie è in caricamento