rotate-mobile
Viabilità

Nuovo codice della strada: stretta su alcol, droghe, cellulari e monopattini

Misure a dir poco più severe per chi viene beccato con il cellulare alla guida o dopo aver assunto alcol o droghe. Nel mirino anche l'uso dei monopattini. Ecco le principali novità dei 18 articoli del ddl sul nuovo Codice della Strada, che ha incassato il via libera del Consiglio dei ministri

È già stato ribattezzato 'tolleranza zero' il disegno di legge presentato da vicepremier e ministro dei Trasporti Matteo Salvini che ha già ricevuto il via libera dal Consiglio dei ministri. Si stringono le misure per quanto riguarda il consumo di stupefacenti e alcolici per i conducenti dei veicoli. Tra le novità l'introduzione del casco in monopattino e nuovi limiti per i neopatentati. Sono 18 gli articoli che hanno ottenuto il primo semaforo verde e che potrebbero ben presto portare novità per tutti gli automobilisti.

Droghe
A prescindere dal quantitativo assunto e dallo stato di alterazione psico-fisica, sarà punibile il guidatore che verrà trovato al volante e che risulterà positivo al test rapido. La sanzione prevista l'immediato ritiro della patente e successivamente anche il divieto di conseguire il titolo di guida per tre anni.

Alcol
Se il tasso alcolemico dovesse superare il minimo previsto dalla legge è prevista la revoca della patente fino a tre anni per chi verrà trovato al volanto. Sarà introdotto il divieto di assumere alcolici per i conducenti già condannati per reati specifici e l'obbligo per questi di installare il cosiddetto "alcolock", il dispositivo che impedisce l'avvio del motore se il tasso alcolemico del guidatore è superiore allo zero.

Cellulari
Aumentano le sanzioni in questo caso. È prevista la sospensione breve della patente da 7 a 20 giorni a meno che non siano presenti meno di 20 punti sulla patente.

Neopatentati
Sale da uno a tre anni il limite entro cui i neopatentati non potranno guidare le auto più potenti. Nello specifico si tratta dei veicoli categoria M1 a motore termico, potenza specifica, riferita alla tara, superiore a 55 kW/t e/o comunque potenza massima pari o superiore a 70 kW. Inoltre se un minorenne venisse trovato alla guida, ubriaco o drogato, non potrà prendere la patente fino ai 24 anni.

Monopattini
I monopattini dovranno avere targhe e assicurazione, sarà inoltre obbligatorio indossare il casco, a prescindere dall'età. Chi circola senza assicurazione rischia una multa da 100 a 400 euro, mentre per chiunque circoli con un monopattinoprivo di indicatori luminosi di svolta e di freno su entrambe le ruote viene comminata una multa da 200 a 800 euro. Sono previste severe sanzioni anche per la sosta selvaggia, per la guida in contromano e su strade extraurbane particolarmente trafficate e pericolose. Inoltre - come riporta anche Skytg24 - vengono anche introdotte regole specifiche per i monopattini elettrici noleggiati, che dovranno essere dotati di un meccanismo che li blocchi se escono dalle aree consentite. La deliberazione della Giunta comunale per l'attivazione del servizio di noleggio dei monopattini dovrà infatti prevedere "l'obbligo, per il gestore del servizio medesimo, di installare sistemi automatici che impediscano il funzionamento dei medesimi al di fuori delle aree della città in cui ne è consentita la circolazione".

Ciclisti
Maggiori garanzie per i ciclisti, con la disciplina del sorpasso in sicurezza sia su strade urbane che extraurbane, prevedendo - dove possibile - almeno 1,5 metri di distanza nell'effettuare la manovra. Introdotte nuove norme sulla disciplina delle zone a traffico limitato, che dovranno essere usate con il criterio del massimo buon senso, e maggiore chiarezza sugli autovelox: con successivo regolamento saranno uniformate le modalità di approvazione degli strumenti di rilevazione della velocità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo codice della strada: stretta su alcol, droghe, cellulari e monopattini

ArezzoNotizie è in caricamento