Venerdì, 19 Luglio 2024
Economia

Centri commerciali naturali: la provincia di Arezzo fa il pieno di finanziamenti

Ben sei progetti approvati dalla Regione Toscana, più di ogni altra provincia. Il dettaglio

Sei centri commerciali naturali della provincia di Arezzo sono destinatari di fondi regionali per la loro valorizzazione; in totale in Toscana sono 22 i progetti finanziati, quello aretino è il territorio a cui è diretto il maggior numero delle risorse. Il plafond era inizialmente di 340mila euro, a questi sono stati aggiunti 97mila euro per finanziare tutte le proposte arrivate e ritenute ammissibili.

Il bando

È stata infatti approvata la graduatoria del bando di Toscana promozione turistica per la realizzazione di progetti di valorizzazione dei Centri commerciali naturali, aggregazioni di esercizi commerciali che operano integrandosi tra loro in ambito urbano: l'obiettivo è quello di sostenere azioni in grado di attrarre maggiori flussi di visitatori nelle attività commerciali coinvolte e di migliorare la qualità di vita e l’offerta turistica. I contributi previsti sono in conto capitale fino al 50% della spesa ritenuta ammissibile e comunque per un importo complessivo non superiore a 50mila euro.

Il commento dell'assessore regionale

“Con questo bando abbiamo voluto dare un’ulteriore spinta ai centri commerciali naturali – ha detto l’assessore regionale all’economia e al turismo Leonardo Marras –, attori fondamentali dell’animazione territoriale sia dal punto di vista economico che da quello della promozione turistica. Contribuire alla realizzazione di progetti che accrescano la conoscenza dei paesi e delle città e ne migliorino la fruizione è un modo per aiutare lo sviluppo”. “I piccoli e medi negozi, organizzati in questi centri infatti – aggiunge Marras –,  hanno un futuro davanti a sé se operano in maniera sinergica,  sfruttando al massimo la loro peculiarità come la capacità di stringere relazioni dirette e la loro presenza in aree spesso di pregio storico e artistico oltreché sostenibili sotto il profilo ambientale”.

I 22 progetti

Sono state 23 le domande prevenute a Toscana promozione turistica da parte degli organismi di gestione dei centri commerciali naturali e ben 22 di queste sono state ammesse al finanziamento. Arezzo è la provincia nella quale si trova il massimo numero di realtà che riceveranno il finanziamento (6), seguita da Siena (4) Grosseto, Pisa e Firenze (2), Livorno (1) e Pistoia (1, congiunto fra due comuni). Mentre non vi erano domande provenienti da Prato e Massa-Carrara. Varie le iniziative ammissibili al bando; dalle azioni di animazione delle reti commerciali e dei servizi ai consumatori, sino all’acquisizione di servizi innovativi collettivi, di carattere organizzativo, logistico, commerciale, dalla realizzazione/aggiornamento del sito web del centro commerciale, o della rete social,  sino all’assistenza e tutoraggio per l’adeguamento delle competenze digitali;
Le attività del progetto dovranno concludersi entro la fine del 2023.

L'elenco dei comuni interessati

PISTOIA
Pistoia – Montecatini Terme, “CCN PT 2022 – digital”

GROSSETO
Roccastrada, “Rocca al centro”
Castiglione della Pescaia “Valorizzazione ccn”

SIENA
Poggibonsi, “La via maestra”
Chiusi, “Chiusi 2023” e “Chiusi 4.0”
Sarteano “Wake up Sarteano”

PISA
Castelnuovo Val di Cecina, “Vivi Castelnuovo”
Bientina, “I love Bientina”

FIRENZE
Borgo San Lorenzo, “Insiema”
Barberino di Mugello, “Viviamo il piccolo centro”

AREZZO
Arezzo, “Ccn Arezzo”
Bibbiena, “Ccn Bibbiena centro storico 2023” e “Bibbiena stazione 2023”
Pratovecchio Stia “Ccn Pratovecchio Stia 2023”
Poppi, “Sviluppo e iniziative Ponte a Poppi 2023”
San Giovanni Valdarno, “Ccn San Giovanni”

LIVORNO
Cecina, “Valorizzazione ccn Cecina centro”

LUCCA
Barga, “Un anno da Cipaf”
Lucca, “Vacp”, “Eventi 2023” e “Lu. Da”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centri commerciali naturali: la provincia di Arezzo fa il pieno di finanziamenti
ArezzoNotizie è in caricamento