rotate-mobile
Attualità Laterina

Nuova rsa di Laterina, a gennaio partono i lavori: ospiterà 80 anziani

"La nuova rsa - spiega in una nota la proprietà - offrirà nuovi servizi per il territorio e sarà un nuovo punto di riferimento a livello locale e di accoglienza per 80 anziani non autosufficienti. Vi troveranno impiego tante e differenti figure professionali, con ripercussioni positive a livello occupazionale sul territorio"

Partiranno l’8 gennaio 2024 i lavori della costruzione della nuova Residenza Socio-Sanitaria per anziani non autosufficienti di Sereni Orizzonti a Laterina, in provincia di Arezzo. Con questo progetto, Sereni Orizzonti, che gestisce 5600 posti letto distribuiti in 80 Rsa in Italia e Spagna e 3500 dipendenti, consentirà di riqualificare l’intera area a valle del centro storico del paese, anche grazie al miglioramento della sicurezza del tratto della SP2 Vecchia Aretina, dove sorgerà la struttura. 

"La nuova rsa - spiega in una nota la proprietà - offrirà nuovi servizi per il territorio e sarà un nuovo punto di riferimento a livello locale e di accoglienza per 80 anziani non autosufficienti. Vi troveranno impiego tante e differenti figure professionali, con ripercussioni positive a livello occupazionale sul territorio".
I lavori di recupero della “tabaccaia”, costruita nei primi anni del ‘900, saranno orientati al mantenimento dei caratteri morfologici e tipologici di un edificio che appartiene alla memoria storica della Comunità di Laterina: a questo scopo, tra le opere di urbanizzazione, si prevede anche di riqualificare la strada Upina, che rappresenta un percorso storicizzato di collegamento con il centro di Laterina. 

Sarà un edificio a basso impatto ambientale con caratteristiche all’avanguardia per quanto riguarda l’ecosostenibilità e il risparmio energetico e idrico. Realizzata in classe energetica A3, sarà in grado di produrre autonomamente 170.000 kWh di energia da fonti energetiche rinnovabili, ovvero oltre il 60% del suo intero fabbisogno, riducendo l’emissione in atmosfera di oltre 127 tonnellate all’anno di anidride carbonica che equivalgono a 850 alberi. 

"Il nostro gruppo continua a crescere: siamo i secondi in Italia per numero di posti letto gestiti nel settore anziani. Operiamo fondamentalmente in residenze di cui noi stessi curiamo lo sviluppo immobiliare - dichiara Massimo Blasoni, proprietario del gruppo - Il 2023 è stato un anno di grandi risultati: quattro nuove strutture aperte, di cui una a San Gillio in Piemonte che sarà avviata l’11 dicembre, e quattro nuovi cantieri pronti a partire prima della fine dell’anno e all’inizio del 2024.  Le prossime aperture saranno l’Rsa di Fontanafredda in provincia di Pordenone, Villacidro in Sardegna e La Loggia in Piemonte".

Prima di Natale partiranno i cantieri delle nuove residenze di Nonantola in Emilia-Romagna, di Collegno in Piemonte e di Monfalcone in Friuli-Venezia Giulia. 

"Ringraziamo il sindaco Iacopo Tassini e l’Amministrazione comunale – dichiara Gabriele Meluzzi, Amministratore Delegato di Sereni Orizzonti – Speriamo di portare un’opera utile per tutti gli abitanti della provincia". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova rsa di Laterina, a gennaio partono i lavori: ospiterà 80 anziani

ArezzoNotizie è in caricamento